logo
SB Progetti
Lasciati sorprendere

Gioco, cresco

RICHIESTE

I committenti richiedono una trasformazione radicale dell’appartamento, che dovrà avere una grande cucina abitabile, 2 camere, 1 piccolo studio ma soprattutto si dovranno dividere gli spazi in modo da avere 2 zone ad uso esclusivo: genitori e figlia. Si è quindi scelto di modificare l’aspetto planimetrico nell’insieme, non spostandoi blocchi dei servizi ma ridimensionandoli e creando nella vecchia cucina un’ampia lavanderia stireria.Lo stato di fatto è quello di un grande appartamento anni 70: soggiorno, 3spaziose camere, stretta e lunga cucina, bagno, lavanderia e ampio ingresso adibito parzialmente a zona armadi.

PROGETTO

Il progetto, partendo da quelle che sono state le richieste dei committenti, trasforma totalmente la configurazione interna all’appartamento, riassegnando gli spazi e riorganizzando le funzioni, per ottenere un insieme più razionale. L’attenta rimodulazione degli spazi si basa sullo spostamento della cucina nella camera con terrazzo e sulla trasformazione dell’ingresso (ora più piccolo) che conduce nella zona dedicata alla figlia (con ampia camera, cabina armadi e bagno) e al soggiorno di medie dimensioni con camino e ribassamento con faretti. Il soggiorno funge da passaggio per accedere alla cucina e alla zona dedicata ai genitori (con camera padronale dotata di anticamera, cabina armadi e bagno dedicato) e al piccolo studio. Prospiciente alla porta d’ingresso si ricava un guardaroba ospiti con porte tondeggianti. Lo spostamento della cucina, dove è stata ricavata una nicchia dispensa a filo con la parete dello studio, comporta l’eliminazione della terza camera poiché non richiesta e la creazione di un piccolo studio per il capo famiglia. In base alle considerazioni espresse dalla committenza, desiderosa di avere un terzo bagno ad uso della zona giorno, è stata ipotizzata una configurazione progettuale che consenta la creazione del terzo servizio, accorpato per la sola zona vano doccia al bagno attiguo della camera padronale senza togliere ulteriore spazio al soggiorno. Il taglio a 45° dei muri nelle zone figlia e genitori permette di utilizzare al meglio gli spazi, valorizzati dal ribassamento in cartongesso con faretti incassati che sovrasta parzialmente il soggiorno, l’ingresso con i disimpegni, le cabine armadi e l’anti camera padronale. Il soggiornoè stato lasciato nella posizione originaria, rivedendone forma e metratura; è ben illuminato dalle aperture esistenti di accesso al balcone e è dotato di camino. Le finiture scelte sono il parquet in legno, tonalità chiara essenza Rovere posato a correre, per tutti i vani esclusi i bagni e la lavanderia. Per i bagni e la lavanderia si propone un pavimento di medie dimensioni in gres colore chiaro e pareti senza rivestimento ma finite con resina colorata. Come illuminazione si è scelto un sistema misto, faretti ad incasso quadrati o rotondi nei controsoffitti, applique a parete nel ripostiglio e nella lavanderia (sopra la porta), centro volta tradizionale per cucina, camere, studio e zona centrale del soggiorno. Le porte proposte sono bianche laccate lisce e l’arredo sarà a discrezione della committenza; in base al colore dell’arredo si decideranno le colorazioni delle pareti. I bagni e i 2 piccoli antibagni si presentano con un taglio moderno ma godibile, con sanitari sospesi e lavabi d’appoggio su ripiani con finitura resina del colore delle pareti.

Committente:

Impresa, privato

anno:

2015

Location:

Provincia di Torino

progetto:

Appartamento da ristrutturare

Category:

residenziale

Tags:

residenziale, trasformaizoni